lunedì, maggio 01, 2006

Un se ne può più


Che la politica non avesse tanta fantasia lo si era visto, a parte delle novità come Luxuria poi non c’è stato altro, ma che la politica e soprattutto il centrosinistra si suicidasse non me lo aspettavo.

Ed infatti il nostro centrosinistra ha fatto una candidatura da roulette russa: Andreotti, si proprio lui che diceva: “Il potere logora chi non ce l’ha”, quello del bacio, quello dei tanti misteri, proprio lui, indagato, processato, condannato e poi assolto, assolto da chi, ovviamente dal potere quel potere che credevamo fosse finito il 9 e 10 aprile 2006 e che invece persiste.

Io sono andato a votare proprio per questo, proprio per togliere il clientelismo, per togliere da potere gente come i senatori a vita, che sono solo dei ruba soldi, credevo in un Paese moderno che non si dovesse più andare a raccomandarsi per una visita, per un lavoro un Paese dove tutto era programmato, tutto scorreva liscio, dove i treni fossero in orario, dove la TAV fosse dialogato posta in luogo sicuro, dove il ponte sullo stretto fosse ormai trapassato, dove ci fosse un progetto migliore per l’aeroporto di Punta Raisi, dove l’Alitalia non fosse sballottata, dove le banche non facessero più gli inciuci, dove le assicurazioni RC auto fossero eque, dove io povero cittadino potessi contare qualcosina e invece …….. Andreotti.

Spero solo che i nuovi partiti come l’Italia dei Valori, la Rosa nel Pugno, Rifondazione Comunista e soprattutto i nuovi parlamentari siano ad occhi aperti, nel mio piccolo faccio un appello a tutti:

BASTA ANDREOTTI,

BASTA IL PASSATO CHE RITORNAVOGLIAMO FACCE NUOVE, FACCE PULITE

che diano un rinnovamento a questo paese.

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home